Le regole del Codice della strada più strane al mondo

Il Codice della strada, croce e delizia di tutti coloro si mettono alla guida, è il complesso di norme che regola la circolazione su strada di pedoni, veicoli e animali.
Le leggi della strada di alcuni paesi stranieri sembrano così assurde, che stentiamo a credere della loro esistenza. Eppure, esistono! Quindi se devi mettervi alla guida in un paese straniero sarà interessante conoscerle!

Vediamo quali sono alcune delle regole da seguire più strane al mondo:

  • In Pennsylvania la legge impone di fermarsi ogni chilometro e mezzo sulle strade di campagna, azionare i fari e aspettare dieci minuti per permettere agli animali di liberare la strada.
  • In Croazia e Repubblica Ceca è vietato trasportare taniche di benzina.
  • In Russia il codice della strada dichiara illegale la guida di auto sporche.
  • In Thailandia è proibito viaggiare in auto a torso nudo o in topless.
  • In Giappone è vietato schizzare i pedoni, passando ad alta velocità nelle pozzanghere.
  • In Germania è illegale rimanere senza benzina in autostrada, però si dice si possa viaggiare nudi!
  • In Alabama guidare bendati è ritenuto pericoloso.
  • Nell’Indiana è illegale sorpassare un cavallo, mentre negli Emirati Arabi i cammelli hanno sempre la precedenza.
  • In Cina i turisti non possono guidare.
  • In Italia i cani vanno allacciati alle cinture di sicurezza.

Insomma, se pensavi che alcune regole nostrane fossero strane, questo lista potrebbe essere consolatoria, non credi?

Giovani e sicurezza stradale: cosa si puo’ migliorare?

Il rapporto tra i giovani e il tema della sicurezza stradale è al centro di numerosi dibattiti: cosa si può migliorare e come far sì che le giovani generazioni non considerino alcune regole come una scocciatura?
A onor del vero grazie al lavoro costante delle Autoscuole c’è stato un netto miglioramento negli ultimi anni, i giovani tra i 16 e i 24 anni dimostrano di avere una buona conoscenza della didattica stradale.
Sono poi emerse lievi differenze tra le regioni di Italia e una maggiore conoscenza femminile dell’argomento.
Nello specifico però i nostri ragazzi non hanno ben chiaro cosa sia e quali siano le conseguenze dell’omicidio stradale, e il legame tra guida e condizione climatiche.
Molta attenzione va posta all’educazione dei motociclisti, è da giovanissimi che bisogna far capire loro che fenomeni come il lane splitting, ovvero l’abitudine di sorpassare tra le due corsie con le auto in coda, è sbagliata!
L’incoscienza e il bisogno di approvazione sociale sono i sentimenti alla base delle scelte sbagliate dei nostri ragazzi, che guidano senza casco o si mettono alla guida in stato di ebrezza.
In ogni caso grazie ai nuovi metodi di insegnamento, che sfruttano la comunicazione virtuale così cara ai ragazzi, il livello di apprendimento è aumentato, nonostante debba essere migliorata la consapevolezza del pericolo non solo per sé stessi, ma anche per gli altri.
Cosa pensi si possa migliorare nella didattica stradale?

Pronto soccorso stradale: cosa fare se l’auto è in panne

Se la vostra auto è in panne e quindi presenta un guasto, la cosa più logica da fare è chiamare il soccorso stradale, soprattutto se siete fuori città e di notte.

La probabilità di rimanere per strada diminuisce quando l’auto viene fatta controllare periodicamente e se è sottoposta a un check up prima di partire per un lungo viaggio.

La prima cosa da fare con l’auto in panne è quella di mettersi in sicurezza, accendendo le quattro frecce e posizionando il triangolo alla distanza giusta, così da avvertire gli altri automobilisti della nostra presenza in carreggiata.

Cose da non fare aspettando il soccorso stradale:

  • Non mettere il triangolo
  • Lasciare l’auto al buio: gli altri automobilisti non vedendola potrebbero colpirla
  • Abbandonare l’auto per chiedere aiuto
  • Cercare di spostare l’auto da soli per un lungo tragitto
  • Chiamare un amico: su le strade a scorrimento veloce vige l’obbligo di rivolgersi a una ditta specializzata nel soccorso e il divieto di chiedere un passaggio o fare l’autostop, per ragioni di sicurezza e per non incorrere in una multa salata.

Prima di chiamare il carro attrezzi è utile controllare il proprio contratto di assicurazione e vedere se questo include il soccorso stradale.  Sarebbe cosa buona e giusta salvare il contatto sulla rubrica del cellulare, perché come spesso accade, quando cerchiamo una cosa perché ci serve non la troviamo!

Il senso comune ritiene che chiamare il carro attrezzi con l’auto in panne sia dispendioso, in realtà le possibilità per risparmiare sono molte.

Per esempio se si è soci ACI, è possibile contattare il numero 803116 oppure da cellulare non italiano 800116800 e richiedere l’intervento del carro attrezzi, servizio attivo 24/7.

Lo stesso discorso vale se si è abbonati a Telepass. Spesso poi, per le auto noleggiate con una formula a rate, nell’importo mensile sono inclusi carro attrezzi, meccanico e elettrauto.

Cosa importante è eseguire la geolocalizzazione, per fornire a chi verrà a prelevarci la posizione corretta.

In generale i costi variano a seconda del servizio richiesto, del peso del mezzo, della data, dell’orario e del luogo del soccorso.

Ci sono però circostanze in cui non si può proprio fare a meno di un aiuto, al di là della spesa prevista.

Ti è mai capitato di rivolgerti al soccorso stradale?

Pagina 1 di 57

Dal 1959 siamo presenti sul territorio di Ladispoli e Cerveteri e generazioni di persone, hanno usufruito dei nostri servizi. L’impegno costante, che in questi anni abbiamo messo nel nostro lavoro, per soddisfare le esigenze dei nostri clienti, ci ha portati a diventare leader nel settore.

Siamo su Facebook

Quiz Patente Online

Dove Siamo

SEDE DI LADISPOLI

Icon Phone 06 99221445

Icon Home Via Odescalchi 79 a/b 00055 Ladispoli (RM)

SEDE DI CERVETERI

Icon Phone 06 9942471

Icon Home Via Giulio Valeri 10/12 – 00052 Cerveteri (RM)

CENTRO REVISIONI

Icon Phone 06 9949652

Icon Home Via Settevene Palo - 00055 Cerveteri (RM)