Come rimuovere sabbia e sporco al rientro dalle vacanze

Rientrati dalle vacanze, un po' come le nostre abitazioni, anche la nostra auto necessita di essere ripulita dalla sabbia e dallo sporco.

Se siamo rientrati da una località di mare, essa apparirà impolverata o macchiata esternamente e all’interno sembrerà essere passato un tornado, tra polvere, sabbia e tutta l’immondizia accumulata durante il viaggio. Insomma, internamente sarà come partecipare a una caccia al tesoro!

In montagna uno degli inconvenienti a cui porre rimedio è la presenza della resina, questa infatti tende a gocciolare dagli alberi e macchiare la carrozzeria.

Bisognerà essere tempestivi nel rimuovere la salsedine o la resina, se non vogliamo che la vernice dell’auto venga irreparabilmente danneggiata.

 

Quindi ecco alcuni consigli utili su come pulire l’auto al rientro:

  • Prima di procedere con la rimozione della polvere, è necessario che l’abitacolo sia in ordine, quindi sacchetto alla mano, raccogli tutto il superfluo che è all’interno (bottiglie di plastica, lattine, scontrini etc.).
  • Rimuovi i tappetini, sgrullali e puliscili con panno e sgrassatore, poi con un’aspirapolvere per auto elimina la sporcizia.
  • Passa un panno umido sul volante, sul cambio e anche sui sedili; se ben strizzato, permetterà al tessuto di asciugare in fretta.
  • Infine, pensa alla carrozzeria: prima bagnando l’auto con lo spruzzo della canna e poi passando un panno umido più volte, anche per l’asciugatura finale. Ricorda che sarebbe preferibile lavare prima i fianchi e il retro e poi il tetto e il cofano.

Inoltre, non dimenticare di dare un’occhiata alle parti più esposte al logorio durante una vacanza: per esempio controlla la quantità di liquido lavavetri e l’usura delle spazzole, messe a dura prova dall’esposizione al sole.

Si dice che bisogna ricominciare con il piede giusto e pure con la macchina pulita, non credi?