La cintura di sicurezza compie 60 anni

Nel 1959 Volvo introdusse per la prima volta l’invenzione che ad oggi ha salvato più di un milione di vite: la cintura di sicurezza anteriore a tre punti, che tutti abbiamo ancora oggi nelle nostre auto.

Inserita per la prima volta nel 1959, la cintura di sicurezza è diventata negli anni uno dei principali componenti di sicurezza nell’abitacolo delle auto. Oggi, a 60 anni dalla sua invenzione, svolge ancora un ruolo fondamentale per salvaguardare la vita di chi viaggia a bordo di un veicolo, nonostante l’introduzione costante di nuove tecnologie orientate alla sicurezza.

In questi 60 anni ha salvato oltre un milioni di vite, con un metodo semplice quanto funzionale. La prima casa automobilistica ad inserirla fu Volvo a bordo del suo modello PV544. La decisione della casa produttrice di non brevettare l’idea fu dettata dalla volontà di diffonderne quanto più possibile l’utilizzo, scelta che si rivelò vincente considerato il gran numero di vite salvate fino ad oggi.

La tendenza tecnologica degli ultimi anni continua a produrre sistemi di sicurezza sempre più performanti, consentendo a tutti di poter contare su una strada più sicura. Ogni vita salvata rappresenta un successo per chi ogni giorno studia questo tipo di soluzioni, che è bene sfruttare man mano che vengono rese disponibili. Il consiglio è comunque quello di non dimenticare mai l’efficacia dei ‘vecchi’ rimedi, allacciando la cintura di sicurezza ogni volta che si sale a bordo di un’auto, anche quando si viaggia come semplici passeggeri.