Stretta sui parcheggiatori abusivi, multe più salate e raddoppiate in caso di recidiva

Il decreto Sicurezza approvato lo scorso 12 aprile contiene norme innovative per garantire la sicurezza nei centri cittadini, tra cui un inasprimento delle multe a carico dei cosiddetti ‘parcheggiatori abusivi’.

Il problema dei parcheggiatori abusivi affligge purtroppo molte città italiane, con tanti soggetti che ogni giorno, e senza alcuna autorizzazione, importunano i residenti all’interno dei parcheggi chiedendo loro qualche moneta, a volte con toni e modalità piuttosto minacciose ed intimidatorie.

Tali comportamenti saranno ora puniti con maggiore severità, grazie alla modifica del comma 15 bis dell’articolo 7 del Codice della Strada, entrato in vigore lo scorso 21 aprile nell’ambito del decreto sicurezza.

La nuova norma prevede una sanzione di €772 per i parcheggiatori abusivi, maggiore a quella in vigore prima del 21 aprile 2017. Questa multa viene quindi raddoppiata in caso di recidiva da parte del soggetto multato in precedenza per lo stesso comportamento illegale, raggiungendo anche le €2.000 nel caso fossero coinvolti dei minori nelle attività. Tutte le somme percepite illegalmente saranno inoltre sequestrate.

Questa novità può essere raccolta come una buona notizia, certo, ma difficilmente riuscirà a debellare completamente il problema dalla nostra società. Inasprire le sanzioni pecuniarie è sicuramente un segnale forte, il cui risultato dipende tuttavia dal numero di forze di sicurezza dispiegate sul territorio per effettuare i controlli. Le scarse risorse a disposizione delle Regioni italiane rappresentano infatti il limite più grande da superare per riuscire a rendere le città più sicure ed efficienti.