Controlli della Polizia Stradale, solo una scocciatura? Ecco come contribuiscono a salvare le vite - VIDEO

L’obiettivo della Polizia non è fare multe ma salvare quante più vite possibili. Per questo ogni notte molti agenti si impegnano nell’eseguire controlli sui conducenti per individuare abusi di alcol o assunzioni di droghe: ecco come si svolgono.

Quando si parla di controlli stradali si ricorre spesso a numeri, statistiche e raccomandazioni. Questa volta vogliamo offrirvi un punto di vista diverso. Quello degli agenti della Polizia Stradale, persone comuni che ogni notte indossano la divisa e si impegnano per eseguire controlli con l’obiettivo di limitare i danni provocati da chi abusa di alcol o droghe per poi mettersi al volante.

E quale modo migliore c’è per raccontare il lavoro della Polizia Stradale se non quello di passare con loro una notte? È quello che hanno fatto alcuni giornalisti di quattroruote. Una notte intera ad osservare il lavoro degli agenti di Milano, riportando in video come vengono fatti i controlli a seconda dei casi, quali sono le verifiche e gli elementi che li inducono ad approfondire un controllo.

GUARDA IL VIDEO SU COME LAVORA LA POLIZIA STRADALE


Uno degli agenti riepiloga nel video le sanzioni ed i rischi che si corrono infrangendo le norme del Codice e spesso del buon senso. Sanzioni che spesso si acuiscono nelle ore notturne. Viene poi descritto il funzionamento di uno strumento conosciuto, l’etilometro, e di uno meno noto, il precursore, utile ad effettuare una analisi preliminare ed ottenere una prima scrematura dei controlli per approfondire solo quelli sulle persone che più probabilmente possano aver assunto alcol o droghe.

In generale nel video non si vedono solo agenti della Polizia, ma persone che fanno il proprio lavoro non affatto facile e spesso anche pericoloso, con l’unico obiettivo di rendere la strada più sicura.

Fonte: quattroruote.it