Campioni in campo, meno alla guida: ecco i rincari delle polizze RC Auto dei calciatori dopo gli incidenti

Da El Shaarawy a Baldé, passando per Iago Falque e Perotti, ecco la galleria degli ‘autogol’ stradali più costosi dei calciatori. Il sistema bonus malus non fa sconti neanche a loro e così il premio delle polizze per l’assicurazione auto s’impenna. E secondo l’ultimo studio SosTariffe.it in alcuni casi gli aumenti superano anche il 31%.

Campioni sul campo da gioco, ma non esattamente fuoriclasse al volante. I calciatori che hanno giocato in serie A si sono spesso resi protagonisti di disavventure al volante. SosTariffe.it ha studiato i singoli casi, concentrandosi sugli aumenti della Rc Auto che hanno dovuto affrontare e che in alcuni casi superano anche il 31%.

Lo studio di SosTariffe.it ha simulato il prezzo medio pagato da ciascun giocatore, considerando ognuno di loro come un assicurato di 12esima classe di merito che ‘scivola’ in 14esima classe a causa del sinistro.

Il ‘faraone’ El Shaarawy

Ne sa qualcosa il ‘faraone’ El Shaarawy: l’attaccante della Roma con la sua Audi A3 a settembre del 2016 si schiantò contro una Fiat Panda. Una distrazione innocua per la sua salute, ma deleteria per la tasca: se fosse successo oggi il premio annuale della sua polizza sarebbe cresciuto del 31,03%. Da 651 euro all’anno sarebbe arrivato a pagarne la bellezza di 202 in più, circa 853 euro per aver semidistrutto la propria auto.

Iago Falque & Diego Perotti

Protagonisti di altri due tamponamenti, entrambi avvenuti nel 2017, anche Iago Falque del Torino e Diego Perotti della Roma. L’attaccante spagnolo con la sua Porsche Cayenne ha tamponato una Fiat Panda, ferendo il conducente. Un crash senza conseguenze per la sua salute, ma non per l’assicurazione, che da 2.047 euro sarebbe aumentata di almeno 84 euro (circa il 4,10% in più). È uscito illeso da uno scontro a bordo della sua Porche 911 anche l’attaccante giallorosso Diego Perotti, rimettendoci però in termini di polizza auto: almeno 71 euro in più (un rincaro del 3,61%) rispetto ai 1.975 euro di premio annuo pagati fino ad allora.

Keita Baldé

Brutto spavento, pessima figura e parecchi euro in più sull’assicurazione anche per l’ex attaccante laziale Keita Baldé. Il giocatore nel 2014 (appena neopatentato) si mise alla guida della sua Lamborghini Gallardo dopo aver buttato giù qualche bicchierino di troppo, finendo contro un muro. Se il senso di responsabilità lo avesse fermato, l’assicurazione del suo bolide da 2.067 euro, non sarebbe schizzata a 2.220, circa 153 euro in più (un rincaro pari al 7,40%).

Disattenzioni, abuso di alcol o guida troppo sportiva sono costati parecchio a questi calciatori, che comunque con i loro stipendi non hanno accusato affatto l’aumento della loro Rc auto, subendo più che altro un danno d’immagine. Il discorso è invece diverso per le persone con stipendi ‘normali’. Tenendo sempre a mente che la sicurezza è al primo posto, le conseguenze di un’incidente possono gravare molto anche sulla spesa annuale dell’assicurazione. Quando ti metti al volante guida sempre con attenzione, rispettando ciò che hai imparato in autoscuola!

Fonte: SosTariffe.it